Canalicchio di Sopra Toscana

canalicchio-di-sopra-logo-produttore
canalicchio-di-sopra-mappa
Comune Montalcino (Siena)
Ettari vitati 19,1
Bottiglie prodotte 80.000
Viticoltura Lotta Integrata
Anno di fondazione 1962

Canalicchio di Sopra nasce nel 1962 grazie all’intuizione e all’intraprendenza di Primo Pacenti, che nel 1966 imbottiglia il suo primo Brunello e nel 1967 porta l’azienda ad essere uno dei 12 marchi fondatori del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino. Nel 1987 Primo viene affiancato dal genero Pier Luigi Ripaccioli e, dal 2001, il testimone passerà ai nipoti Francesco, Marco e Simonetta, che oggi portano avanti un rispettoso lavoro coniugando tradizione ed innovazione, amore e rispetto per il territorio.

A Canalicchio di Sopra si coltiva e si vinifica una sola uva, il Sangiovese, intorno alla quale si è costituita la consolidata identità famigliare, capace di cogliere e valorizzare le diversità che questo vitigno è in grado di offrire nei differenti vigneti di proprietà. I due cru aziendali, Canalicchio e Montosoli, ospitano infatti terreni diversi tra loro, con esposizione, microclima e substrato diversi, caratteristiche che si riflettono precisamente in ogni etichetta prodotta.

La filosofia produttiva è imperniata sul rispetto della natura e della tradizione, senza tralasciare ciò che di buono può offrire l’innovazione. Lotta integrata e selezione scrupolosa in vigna, lunghe macerazioni e affinamento in botti di diverse capacità in cantina, l’attenzione maniacale al dettaglio qui è una solida costante.
Oggi la produzione si articola attraverso 19 ettari di vigne di proprietà, per un totale di circa 80.000 bottiglie ogni anno.

I vini di Canalicchio di Sopra La nostra selezione

Altri produttori in Italia La nostra selezione